Procedendo "discorsivamente", questo libro delinea il formato concettualedell'"intralocutore", quell'immagine di sé che, sulla base del "parlarecomune", ciascuno lega al proprio stile di enunciazione e di condivisionedella realtà sociale. Filosofia del linguaggio, psicologia sociale ed etnome-todologia vi trovano un terreno di incontro, nell'intento di elaborare unateoria generale delle pratiche discorsive.