Fabrizio è un giovane bagnino sulla spiaggia di Vieste che prova empatia per il Pizzomunno e la sua leggenda, e ha una sola vera e grande passione: il mare. Una passione che si comporta come una vera e propria amante gelosa. Lui non può e non deve vivere lontano dal mare. Non riesce a immaginare una vita al di fuori di quel mondo e la sua esistenza è scandita proprio come una marea: in estate è sommerso dagli impegni e in inverno è costretto a rivivere quegli impegni da lontano. Ma se quel mondo dovesse essere sconvolto dall'arrivo di un vecchio amore? È possibile cambiare le proprie priorità e scontrarsi con un destino avverso per amore? Ne varrebbe ancora la pena se significasse l'abiura di sé?