"Dal vento al fascino misterioso della notte, dal sogno alla nostalgia, dallacittà ai segreti della natura...: questa in estrema sintesi, è la tavolozzacon cui Patrizia Martini costruisce le sue immagini poetiche dai toni modulatisul filo di un lirismo dialogante, intimo, dai rintocchi lucenti o inpenombra. E un librarsi, il suo, che capta la quotidianità e che tende asuperare quei tanti 'ruderi contorti' che l'oggi ci consegna e che lei evocacon sussulti d'amore sofferto, con la gioia comunque del ricordare, delrivedere, del navigare nel proprio io con la consapevolezza di estrapolarnebellezza, sincerità, trame di sorrisi appassionanti... Sono immagini chepartono da lontano e che ritornano per solidificare, 'con porte d'indacooltremare', quella ricca porzione d'azzurro che vive in Patrizia Martini e chela spinge a dire, tra l'altro e con versi d'innata sincerità: 'Comprendo chenon potrò fare altro / di più bello e più grande / che dare per sempre,struggendomi, / l'amore richiesto'." (Dalla prefazione di Fulvio Castellani)
"The wind at the mysterious charm of the night, from dream to nostalgia, from the city to the secrets of nature: this, in a nutshell, is the palette with which Patrizia Martini builds its poetic images modulated tones on an intimate dialogue, lyricism by peals shiny or in dim light. And a soar, its, which captures the everyday life and that tends to exceed those many ' twisted ' ruins today delivered to us and that she evokes gasps of love suffered, with the joy of remembering, review, browse the self with awareness of extrapolate beauty, sincerity, smiles exciting plots ... Are images that depart from afar and who return to solidify, ' Indigo overseas ports, that rich portion of azure who lives in Patrizia Martini and that drives you to say, among other things, and with verses about innate sincerity: ' I understand that I will do more/bigger/nicer and that take forever, struggendomi,/love required '. " (From the preface of Fulvio Castellani)